Vincitori dei concorsi

I vincitori e finalisti dei premi letterari (ediz. 2009)

premio_sergio_manettiPremio "Sergio Manetti" Arezzo Poesia

VINCITORE: Luca Rossi con Il raccontaio (di Luca Rossi)

Oggetti animati, animali parlanti... Le "poestorie" di Luca Rossi, pensate e scritte per la performance, come nelle favole di Lafontaine non si limitano a raccontare storie in versi, ma ci offrono una lente acuta e dissacrante per guardare da molto vicino ciò che più ci è familiare, e imparare una lezione.

ALTRI FINALISTI: Peppe Cavallari, Federica Salvatori

Peppe Cavallari  - Ma quella caffettiera non gira più
Nell’interpretazione Peppe Cavallari mette in scena innanzitutto una tragicomica emotività, grazie alla spontaneità di una recitazione forsennata, ossessiva, grottesca, che ispira un’improvvisa e via via crescente attenzione psicologica. La sua è una presenza propriamente teatrale, euforica e paurosa, buffa e severa, che sa occupare uno spazio qualsiasi per trasformarlo immediatamente in scena, la scena di un discorso poetico che nella sua fluida metamorfosi passa dalle poesie. Il tema, che assicura la tenuta logica della rappresentazione, è fondamentalmente autobiografico ed esistenziale, tra storie d’amore e di economia domestica.
Federica Salvatori  - Monologo delle esistenze
L’esibizione di Federica Salvatori, accompagnata da Sonia Di Guida, è un monologo corale in cui la voce silenziosa della parola scritta acquista il suono del significato stesso del testo: una donna girata di spalle, una donna nasconde il volto dietro una maschera frontale al pubblico. Una ricerca dell’identità grazie al passaggio della maschera fra le due attrici, a significare l’incompiuta ricerca della “Parola” nel definire se stessa e la possibilità di compiere infinite danze dell’intelletto, di cui un video proiettato ne rappresenta la porta d’accesso. A segnare tale passaggio, si snodano versi-mantra in un sottofondo musicale,  chiusi con l’entrata in scena della maschera che intima il Silenzio: SILENT ET TACETE.

premio_libera_i_libriPremio Narrazioni 2009 "Libera i Libri"

VINCITORE: Loris Tormen con Un mondo meraviglioso (di Vitaliano Trevisan)
Lettura teatrale dell’ultima parte del testo Un mondo meraviglioso di Vitaliano Trevisan. Il romanzo è “la trascrizione letteraria dell’incessante ruminare di pensieri, ricordi, immagini che si presentano nella mente del protagonista, un giovane disoccupato in perenne rivolta contro se stesso, gli amici, il padre, i suoi concittadini”.
ALTRI FINALISTI: Pilar Castel, Daniele Marmi, Patrizia Ciava
Pilar Castel - Manuel, Contrabbasso Veliero
La performance consiste in una lettura tratta dal libro Manuel, Contrabbasso Veliero di Pilar Anita Quarzell, autrice e attrice. Sei brani diversi diversi letti dall’autrice, dal pubblico, con finale foto-story.
Daniele Marmi - Come ammazzare la moglie, e perchè
La performance comico-umoristica interpretata da Daniele Marmi e Monica Fabbri altro non è che una serie di improbabili situazioni tra un marito tendente alla “normalità” e una serie di mogli tendenti alla pazzia più completa. Gli episodi si giostrano tra la moglie capoufficio, la moglie racchia, la moglie pettegola, e simili. Al termine di ogni scenetta una breve spiegazione su come ammazzare le singole mogli e per quale motivo.
Patrizia Ciava - Il diritto di vivere
La performance si articola nella lettura di alcuni brani tratti dal libro Il diritto di vivere di Patrizia Ciava, affrontando il delicato problema del disagio psichico. La performance è basata su una storia vera.
Nel complimentarsi con i vincitori, i finalisti ed i partecipanti tutti, Nausika - Scuola di Narrazioni vi rinnovano l'appuntamento con il Premio "Sergio Manetti" ArezzoPoesia ed il Premio Libera i Libri per l'anno 2010
Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen