MARCO AMATO è nato a Roma il 25 gennaio 1963. Laureato in Lettere all'Università di Firenze e diplomato in sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Partecipa all'edizione del periodico settecentesco Il Caffè (Bollati-Boringhieri, 1993) ed è il curatore dell’edizione critica della commedia di Goldoni Il poeta fanatico (Marsilio, 1996). Firma la sceneggiatura del cortometraggio Western di cose nostre ( regia di M. Lamberti), prodotto nel 1993 e presentato al festival “Cinema giovani” di Torino.

Pubblica due racconti nella raccolta Habiller un nu, a cura di Yvette Biro, Parigi, 1996 (trad. it. Nudo da vestire, edizioni Bianco & Nero, 2000). Dal 1998 al 1999 lavora come story-liner e dialoghista per la soap-opera “Vivere” (Canale 5). Nel 2000 sceneggia quattro puntate della serie tv “Camici bianchi” (Canale 5) e l’anno successivo firma il concept per la serie tv “Legàmi”. Dal 1999 al 2003 è capo-sceneggiatore della soap-opera “Vivere”. Vince l'edizione 2004 del Premio Solinas con il soggetto cinematografico Noi non abbiamo paura della bomba. Nel 2005 firma concept e soggetto per una serie tv di 8 puntate, “Questa è la mia terra”. Vince l'edizione 2005 del Premio Solinas con il soggetto Il re di Nuova Orleans. Nel 2007 pubblica il suo primo romanzo, Una bomba al Cantagiro (ediz. Piemme).

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 31 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen