mosaico mediterraneo15-16-17 giugno 2009 dalle 11:30 alle 13:30 - Mosaico Mediterraneo - con Gianni Bruschi, Francesco Botti, Ashai Lombardo Arop, Luca Rossi
Il laboratorio “Mosaico Mediterraneo” nasce da un’esperienza di studio e di ricerca interdisciplinare sviluppata da Gianni Bruschi a partire 2003 e vuole offrire una preparazione che parta dall’uso consapevole della voce, per passare al movimento e alla danza ed infine alla creazione di azioni e contesti teatrali...

mosaico mediterraneo15-16-17 giugno 2009 dalle 11:30 alle 13:30

con Gianni Bruschi, Francesco Botti, Ashai Lombardo Arop, Luca Rossi

Il laboratorio “Mosaico Mediterraneo” nasce da un’esperienza di studio e di ricerca interdisciplinare sviluppata da Gianni Bruschi a partire 2003 e vuole offrire una preparazione che parta dall’uso consapevole della voce, per passare al movimento e alla danza ed infine alla creazione di azioni e contesti teatrali. Partendo dallo studio della tradizione del Tarantismo in Salento, Orfismo e Mito, successivamente il progetto si è evoluto, attraverso spettacoli e laboratori, nel confronto con culture del Mediterraneo in particolare con la Tunisia, il Marocco, la Francia, la Spagna, Egitto.

Le assonanze e la comune radice espressiva dei popoli del bacino Mediterraneo hanno ispirato la creazione di un metodo didattico che oltre al potenziamento delle tecniche porterà i partecipanti ad incrementare i propri mezzi fisici, mentali ed emozionali, attraverso un risveglio fisico della voce, seguito da esercizi corporei, canto corale, recitazione e movimento espressivo. Per mezzo dell’improvvisazione, la trasposizione, i contesti tematici proposti, il corso introdurrà e approfondirà il “racconto” inteso come rito comune e sintesi delle emozioni rappresentanti e rappresentate della vita.
 
Gianni Bruschi è nato ad Arezzo il 10 agosto 1966. Operatore teatrale, laureato in storia del teatro e dello spettacolo, inizia la sua attività teatrale presso la Scuola del Piccolo Teatro di Arezzo, dove nel 1983 consegue il diploma in Recitazione ed Animazione Teatrale. Frequenta seminari di formazione e lavora con importanti artisti teatrali come Franco di Francescantonio, Giulia Lazzarini, Gabriella Bartolomei, An Harai / An Mime Kobo Tokio, Loriano della Rocca ( ex Cricot 2 Tadeuz Kantor), Centro Nazionale Teatrale di Sergio Pisapia Fiore. Approfondisce inoltre lo studio della tecnica vocale e studia canto Spiritual e Gospel con Nehemia Brown, Laverne Jakson, Cheryl Porter. Ha cantato, fra gli altri, con Silvano Grandi, Perugia Big Band, Nehemiah Brown & Gospel Tree e gruppi internazionali come Las Migas/Spagna, Daqqua Roudania/Marocco, Zhora Lasjnef/Tunisia. Oltre alle collaborazioni in importanti progetti teatrali e all’attività di formatore ed animatore teatrale per numerose scuole e Istituti della Toscana, si segnala l’Associazione da lui fondata nel 2001 assieme a Francesco Botti e alcuni collaboratori, Terìaca – Officina Teatro, da cui è nato il progetto “Terìaca”, volto alla diffusione della Tarantella e la cultura Italiana nei paesi mediterranei, attraverso il linguaggio teatrale, la danza e la musica dal vivo. 
 
Francesco Botti è attivo dal 1990, si è specializzato presso la Scuola D’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano studiando con Kuniaki Ida, Giampiero Solari, Elisabeth Boeke, ed Emanuele De Checchi. Nel periodo 1996 - 2001 partecipa a produzioni teatrali presso Teatro Out Off di Milano, CRT salone di Milano, Festival Intercity, Cantiere Internazionale di Montepulciano, Prato Fabbrica Cultura, Il Teatro e il Sacro e altri. Approfondisce la sua formazione partecipando a seminari e corsi con Giorgio Rossi, Marisa Fabbri, Loriano della Rocca (ex Cricot 2 di Tadeusz Kantor), Sergio Pisapia Fiore e Giulia Lazzarini. Attore in“Arthur et Belle” di Francesco Botti, regia di Fernando Maraghini ed Erica Pacileo, e nel lungometraggio “L’ultima stagione”, ad esso ispirato, vincitore del primo premio Videoeventi 2002, Accademia Internazionale di Studi in Arti e media, Torino. Autore di testi teatrali e narrativa, attualmente collabora con la Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Arezzo. 
 
Ashai Lombardo Arop è danzatrice, laureata al DAMS di Bologna indirizzo teatrale, con una tesi sperimentale in antropologia della danza. In ambito coreico intraprende un percorso di studio interdisciplinare, approfondendo con dedizione diversi stili: dalle danze popolari del sud Italia al flamenco, dalla danza africana tradizionale alla danza contemporanea (floor work, release technique). Ha elaborato uno stile personale di danza che unisce la Tammurriata campana con le movenze estatiche delle danze di derivazione africana, che ha chiamato “Tammurriata nera” ed una tecnica di etnocoreutica pratica, che parte dalle danze di derivazione ritual-popolare-tribale, utilizzando il respiro come filo conduttore fra il sacro e il profano, il corpo e l'anima. E’ stata vincitrice con il gruppo Cathartica Mediterraneo del Premio Nazionale per la Musica Etnica “Terre in Moto 2006”. Ha danzato per Nuova Compagnia di Canto Popolare, Marcello Colasurdo, Terìaca, Carlo Faiello, Teresa De Sio e Raiz degli Almamegretta. Attualmente collabora con diversi artisti e gruppi, tra i quali Su-She-Duo (Irene Robbins, Keiko McNamara), La banda di piazza Caricamento, Associazione Nausika, Accademia dell'Arte di Arezzo, Associazione Belleville Teatro, continuando a portare avanti progetti personali.
 
Luca Rossi studia etnomusicologia presso il Dipartimento di arte musica e spettacolo di Bologna. Apprende le tecniche dei tamburi a cornice e a calice dai maestri Franco Faraldo, Marcello Colasurdo, David Kuckermann, Glen Velez, Fabio Tricomi, Arnaldo Vacca, Andrea Piccioni, Paolo Cimmino, Benham e Reza Samani, Micheal Metzler, Marzouk Mejri. Partecipa a diversi festival nazionali e internazionali: El Jem 2005 (Tunisia), Mosaico Mediterraneo 2005 (Salento), Patras 2006 (Grecia), San Patrick Chorus 2006 (Los Angeles), Concerto del 1 Maggio (Bologna 2006/2008), Notte Bianca di Napoli (2007), Tamburo Mundi 2007 (Freiburg), Cantina Bentivoglio JazzClub Bologna (2007), Leuciana Festival 2007/2008 (Campania), Festival Tarantella Power (Caulonia 2007), Afroscopia 2007 (Bologna), Le Muse del Mediterraneo (Verona 2008), Fimec - Festival Internacional de la Musica Etnica (Andalusia 2008). Collabora con l'Orchestra Popolare Casertana (2008). Con il gruppo Cathartica vince la prima edizione del Festival nazionale di musica etnica "Terre in Moto 2006" e incide il disco "Purkiakos".
 
 
A conclusione del percorso, gli iscritti al laboratorio "Mosaico Mediterraneo" interverranno nello spettacolo "Terìaca" in programma mercoledì 17 giugno alle 23.30 presso villa Godiola.
 
Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen